martedì 29 novembre 2016

Il regalo più prezioso

Natale, si sa, è da sempre sinonimo di dono, sia per i credenti, che per i consumatori indomiti. E in questi giorni - pur non sottraendoci alla preparazione del rito dei pacchetti e dei lauti convivi - ci stiamo chiedendo, seriamente, quale possa essere il regalo più prezioso in assoluto, da fare e da ricevere.

La risposta che ci è venuta in mente può forse risultare insolita a qualcuno.

Ci pare che mai come oggi, per molti piccoli, ma pure per molti adulti, il regalo più ambito sarebbe quello di avere intorno a sé la propria famiglia, possibilmente unita. Chi ne ha una, anche se mai perfetta, può, a pieno titolo, prendere coscienza del grande dono di cui può godere, del potenziale di gioia che ha in dotazione, nella misura in cui tende al bene di tutti i componenti.

Certo, la famiglia non è sempre sinonimo di felicità, lo sanno bene coloro che vivono le fatiche della quotidianità, le preoccupazioni per la salute di un componente, per il lavoro incerto, per quel figlio che sembra non ascoltare, per le distanze che a volte si percepiscono pur vivendo a stretto contatto.

Eppure... Eppure il bene, che potremmo definire relazionale, che la famiglia può apportare nella vita di ognuno resta ineguagliabile, insostituibile, infinitamente maggiore di qualsiasi altra realtà concepibile. Quel che vi si sperimenta e quel che riempie l’esistenza grazie ad essa, vale sempre molto più di quel che costa e implica in termini di fatica.

Lo sa bene chi l’ha persa o se la ritrova disgregata. Lo sanno le tante le madri e i tanti padri soli, provati dalla sofferenza, che possono godere della presenza dei figli solo a intermittenza. Lo sanno coloro che non sanno più recuperare altrove la pienezza di quei piccoli, semplici momenti di gioia che l’unità familiare regalava. E possiamo immaginarli, i sentimenti dei loro bambini.

Abbiamo tutti davanti e dentro la pena di questi uomini e queste donne, e dei loro figli, che non smettono di sperare, anche di fronte all’evidenza dell’impossibilità, che mamma e papà tornino insieme.

L'unità familiare è davvero un tesoro prezioso, e come tale va custodito da tutto ciò che potrebbe sciuparlo o infrangerlo. Ecco allora l’augurio che facciamo per questo Natale: che tutti possano godere del dono grande della famiglia, e, ove possibile, del calore della famiglia unita.



AUGURI A CIASCUNO!